Come ogni mese, puntuale arriva l’appuntamento con la rubrica di cucina regionale L’Italia nel Piatto, questo mese vi parleremo di Maiale-Salumi Tipici delle nostre regioni. In Umbria questo periodo c’è un bel da fare, è il periodo giusto per la lavorazione del maiale. Molte famiglie ancora allevano i loro maiali per poi trasformarli in gustosi salumi, come il capocollo, il prosciutto, le salsicce, ma anche pancetta e guanciale, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Io oggi vi propongo una ricetta facilissima ma molto gustosa, con il guanciale. Cotto in padella con la salvia e poi sfumato con un goccio di aceto, sarà pronto in pochissimi minuti. Il Guanciale è la guancia del maiale,  messo sotto sale per 4-5 giorni, viene poi ricoperto di pepe, aglio e aromi e fatto stagionare per circa 60-90 giorni a seconda del peso e del clima. Il guanciale è perfetto per la preparazione di condimenti per la pasta, per insaporire minestre o piatti di carne, ottimo anche nelle zuppe di legumi, ma soprattutto tagliato finissimo, con una bella fetta di pane sciapo (senza sale) tipico umbro.

Guanciale alla salvia e aceto

Guanciale alla salvia e aceto

Guanciale alla salvia e aceto
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Guianciale cotto in padella con salvia fresca e sfumato con aceto
Autore:
Tipo ricetta: Secondi
Origine ricetta: Italiana-umbra
Ingredienti
  • Guanciale
  • Salvia fresca
  • Aceto
Preparazione
  1. Taglaite il guanciale sottilmente, mettete in una padella con salvia, fate cuocere a fuoco lieve finché non sarà dorato, sfumate con aceto e lasciate evaporare, servite subito.

Guanciale umbro

Guanciale alla salvia e aceto

Queste le proposte delle altre regioni:

Friuli-Venezia Giulia: Salàm tal asêt 
Emilia Romagna: Cotechino in galera
Toscana: Il buristo
Abruzzo: Cif e Ciaf
 Calabria: Suppressata .

6 Comments on Guanciale alla salvia e aceto

  1. Sino
    2 febbraio 2017 at 13:37 (5 mesi ago)

    Che piatto sopraffino!!!! Semplice ma buonissimo
    Baci gioia

    Rispondi
  2. elisa
    2 febbraio 2017 at 18:37 (5 mesi ago)

    semplice sicuramente squisito!
    io ne andrei matta!

    Rispondi
  3. Elena
    5 febbraio 2017 at 10:00 (5 mesi ago)

    be, da voi il guanciale è una delizia del palato senza fine! avete una tradizione sui salumi come pochi altri… piatto davvero invitante!

    Rispondi
  4. Silvia
    6 febbraio 2017 at 22:44 (5 mesi ago)

    La faceva anche mio nonno questa ricetta e poi lui prendeva il pane e lo ‘intingeva’ nell’olio del guanciale.
    Un abbraccio,
    Silvia.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: